Non si inventano i popoli racchiudendoli in un recinto: i ticinesi sono italiani 

di G.M. 

Tanti non capiscono che gli Stati sono delimitati spesso in modo arbitrario da dogane e barriere, tra l’altro “spianabili” in qualche ora con un paio di ruspe, ma nella realtà sono i popoli che esistono, intesi in senso etnico e storico. Non esiste la Svizzera e lo svizzero, così come non esiste il Kosovo e i kosovari o la Macedonia e i macedoni, il Belgio e i belgi. Esistono i francesi che abitano nello stato svizzero, così come gli italiani e i tedeschi, così come gli albanesi in Kosovo e pure in Macedonia. nella restante parte del Kosovo ci sono i Serbi, così come in Albania ci sono i Bulgari, in Belgio ci sono in prevalenza gli olandesi che stanno nelle Fiandre e poi i francesi che abitano in Vallonia. In Istria non esistono i croati di lingua italiana, ma gli italiani, idem in Alto Adige, non esistono gli italiani di lingua tedesca, ma i tedeschi e così in Svizzera non ci sono gli svizzeri di lingua tedesca o francese, ma i tedeschi o i francesi. Non si inventano i popoli in due o tre secoli racchiudendoli in un recinto. Poi ci saranno delle differenze minime dovute all’organizzazione diversa dei vari Stati, uno usa il franco, l’altro l’euro, uno la bandiera con la croce, quell’altro con tre colori, ma dal punto di vista somatico e culturale le differenze sono impercettibili. Un ticinese che guarda all’Italia e agli italiani come un’entità lontana e a lui avulsa è veramente una cosa assurda che denota profonda ignoranza culturale. Anche la mia collega che è di Hong Kong, che è un’isola di fronte alla Cina, che è stata per circa due secoli sotto la giurisdizione inglese, in cui si parla addirittura una variante del cinese che è il cantonese, sa perfettamente che è cinese, perchè è indistinguibile da essi, e stiamo parlando di 7/8 milioni di persone che parlano addirittura una lingua leggermente diversa, eppure nessuno di loro mette in dubbio che siano cinesi, non credono assolutamente di essere diversi dai loro fratelli cinesi. Figuriamoci se 300mila ticinesi si devono sentire diversi da 65milioni di italiani.

Poi per carità, ognuno si senta pure quello che vuole, lungi da me il desiderio della coercizione. Ma la storia è un’altra cosa.

Annunci

One comment

  1. Roberto Reggio E. · agosto 9

    Mi sento di sottoscrivere in toto questo post. Bello il Ticino sul tricolore…solo un sogno? O un domani chissà…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...