IL CANTONE TICINO DAI LANDAMANI ALLA RIFORMA 1815 – 1830

Napoleone tra il 1810 ed il 1813 “fa annettere” il “suo neonato Cantone Ticino” al “neonato Regno d’Italia”. Le successive sconfitte in Russia da parte di Napoleone posero fine a questo processo di “smembramento” del Cantone italiano.

Con la definitiva sconfitta di Napoleone si ebbe il Congresso di Vienna e tra il 1814 ed il 1815 vengono “fissati” i nuovi confini degli Stati europei, tra i quali anche i confini ticinesi. 

Ma per il Ticino, almeno per quello che riguarda “il cuore”, nulla era deciso e fu periodo di tumulti in un cantone che “pendeva” decisamente verso la “causa italiana”. 


Link di approfondimento di 56 pagine,

“IL CANTONE TICINO DAI LANDAMANI ALLA RIFORMA 1815 – 1830”:

http://www4.ti.ch/fileadmin/DECS/DS/Rivista_scuola_ticinese/ST_n.78/ST_78_completo.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...