I FRATELLI CIANI: i liberali ticinesi patrioti italiani 

Figli di Carlo, banchiere e commerciante originario di Leontica, in Val di Blenio, i fratelli Giacomo (1776-1868) e Filippo Ciani (1778-1867) nascono e crescono a Milano. Educati nella scuola illuminista degli enciclopedisti lombardi e cresciuti con principi della Rivoluzione francese, ambedue i fratelli, oltre ad essere attivi nell’azienda paterna, mostrano sin dalla tenera età una certa propensione alla politica, che coltivano negli ambienti della nobiltà progressista antiaustriaca.

Furono personalità fra le più influenti del liberalismo ticinese dell’Ottocento, stinsero forti legami di amicizia con Giuseppe Mazzini, Carlo Cattaneo, ecc.

Noto il loro patriottismo italiano: sognavano il Ticino annesso alla sua naturale madre patria, cioè l’Italia; sognavano, come Carlo Cattaneo, una Italia federale.



Giacomo Ciani 

(Enciclopedia Treccani)
Ciani, Giacomo. – Patriota e uomo politico (Milano 1776- Lugano 1868); banchiere, deputato ai Comuni di Lione (1802), fece poi parte della deputazione dei collegi elettorali del Regno Italico al congresso delle potenze alleate a Parigi (1814) per impedire il ritorno dell’Austria. Intimo di F. Confalonieri, col fratello Filippo prese parte alla rivoluzione piemontese del 1821, rifugiandosi poi a Ginevra, in Inghilterra (1823) e nuovamente a Ginevra, ove conobbe il Mazzini e ne divenne amico. Fissatosi poi a Lugano e presa la cittadinanza svizzera, pur partecipando alla vita politica di quel paese non dimenticò la causa italiana, per la quale molto egli fece mercé l’attività pubblicistica della tipografia già Ruggia, dal C. acquistata nel 1842 e denominata Tipografia della Svizzera Italiana. Nel 1848il C., avuta notizia dell’insurrezione a Milano, accorse con una squadra divolontari. 

(Giacomo Ciani) 




Filippo Ciani 

(Enciclopedia Treccani) Ciani, Filippo. – Patriota e uomo politico (Milano 1778 – Lugano 1867); col fratello Giacomo partecipò attivamente al moto risorgimentale. Acquisita la cittadinanza elvetica, fu deputato al Gran Consiglio (1839-47), consigliere di stato (1847-52) e diresse l’istruzione pubblica ticinese.

(Filippo Ciani)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...